Paola Di Gregorio

Soprano

Nata a Roma, studia canto sotto la guida di Anna Vandi. Si impone giovanissima all’attenzione del mondo della lirica risultando vincitrice di importanti concorsi internazionali quali il “Mario Del Monaco”, il “Caruso –De Lucia”, l’“Aslico” ,il “Città di Adria”, il “M. Battistini”.
Come vincitrice del “Battistini”, debutta a Roma nel
Trovatore al teatro Nazionale.
Inizia così una importante carriera internazionale, che la vede sempre interprete dei più importanti ruoli protagonistici come ad esempio Violetta ne “La Traviata” in vari teatri del nord Europa come L’Opera di Goteborg e la Copenaghen
Opera House.
Nel 2002 è Aida al teatro National Opera di Seul, e successivamente al Cairo Opera House, dove tornerà nel 2010 e come Amelia in “Un Ballo in Maschera”. Nella stagione del 2003-2004 è a Siviglia al teatro Lope De Vega, con una nuova produzione di Madama Butterfly, che sarà replicata in altri importanti teatri Spagnoli, quali L’Opera Romea di Murcia, il Teatro Principal di Alicante, e per l’inagurazione del il “Del Bosque” di Madrid Mostoles.
Nella stagione successiva interpreta negli stessi teatri in Spagna i ruoli di Margherita e di Elena, nella produzione di Mefistofele di A. Boito. Nuovamente ad Alicante e Murcia e’ protagonista della Norma di V. Bellini.
Nel 2003 ha aperto la stagione dell’Opera di Zagabria con il ruolo di Maria nel “Simon Boccanegra.”
In Italia è presente dal 1999 quale Regina della Notte nel “Zauberflote” nel circuito Città Lirica (Livorno Pisa Lucca Jesi Ravenna). Poi a Savona al teatro Chiabrera ,con i ruoli di Mimì nella Boheme, e con Cio Cio San,nella Madama Butterfly, ruoli che sosterrà anche nel circuito Veneto (Bassano Treviso Padova). Nelle stagioni successive è Tosca al Sociale di Como, al Fraschini di Pavia, e all’Orfeo di Taranto. Interpreta Matilde nel Silvano di Mascagni al festival di Colle Salvetti e a Livorno al teatro Goldoni. In prima esecuzione moderna è stata protagonista di “Mala vita” di U.Giordano, al teatro Giordano di Foggia, al teatro Verdi di San Severo e al festival di Baveno. Negli ultimi anni è di nuovo Leonora nel Trovatore a Caracalla per la stagione estiva del teatro dell Opera di Roma. Ha inaugurato nell’agosto del 2011 il festival di Anzio con Santuzza nella Cavalleria Rusticana. È stata anche interprete di musica contemporanea come “Mamma” nella prima esecuzione dell’Opera “Il Gioco Dei Mostri” di Lucio Gregoretti per l’Accademia di Santa Cecilia di Roma.
Importante anche l’attività concertistica, con la partecipazione alle stagioni estiva ed invernale del Festival di Musica sacra a Roma. In diverse chiese della capitale, nel corso degli ultimi anni ha eseguito il Requiem di Mozart, La passione secondo S. Matteo di Bach, lo Stabat Mater di Pergolesi, il Gloria di Vivaldi, l’oratorio Il Sagrifizio di Abramo di D. Cimarosa. Ha cantato il Requiem di Verdi al festival Estate di Varna (Bulgaria) e a Tirana (Albania).