Emanuela Giudice

Soprano

Emanuela Giudice

Nata a Roma, il diploma accademico di II livello in canto lirico con il voto 110/110. Ha poi seguito corsi di perfezionamento nel repertorio liederistico, nell’ambito della musica barocca e, nel repertorio lirico, con il M° Maurizio Arena. Si perfeziona presso l’accademia di Santa Cecilia sotto la guida della Signora Scotto e il M° Cesare Scarton.
Finalista e vincitrice di numerosi concorsi, ha debuttato nel ruolo della Strega in “Hansel e Gretel” di Humperdink e di Larinda in “Larinda e Vanesio”,
Nel 2006, nell’ambito delle celebrazioni del 250° anniversario della nascita di Mozart, ha debuttato il ruolo di Donna Elvira in “Don Giovanni” e nel 2007 “Tosca” ed Amelia in “Ballo in Maschera”. 
Sempre nel 2008 debutta nel ruolo di “Norma” sotto la guida del M° Evelino Pidò. Nel luglio dello stesso anno è stata invitata a partecipare al Festival di Bibiena, che si svolge presso il Teatro Comunale di Bologna, per la celebrazione del 150° anniversario della nascita di Puccini, sotto la guida del M° Julian Kovatchev.
Nel maggio 2009 debutta il ruolo di Cio-Cio-San in “Madama Butterfly”; ha poi cantato “Bohème” a Bologna e “Aida”.
 Nel maggio 2011 collabora con il TusciaOperaFestival eseguendo in concerto con il M° F. Belloni musiche di G. Puccini e G. Verdi.
Nel dicembre 2012 partecipa ai concerti del “RefuJam Choir & Orchestra project”, interpretando brani sacri di Gounod e Schubert.
Per la stagione 2012-2013 partecipa in qualità di solista, alla realizzazione dello spettacolo “le donne di Puccini”, dove interpreta tutte le più famose arie d’opera del maestro toscano, e allo spettacolo Le stagioni della vita, entrambi sotto la guida della regista Elisa Farina. Nel maggio 2013 viene chiamata ad esibirsi sul prestigioso palco dell’Accademia di Santa Cecilia in un concerto per il convegno annuale COLDIRETTI.
Nel mese di dicembre 2013 si esibisce nel concerto “Da Verdi a Gershwin: Natale in musica”, con la partecipazione della scrittrice Luciana D’Ambrosio Marri.
Ha collaborato con direttori come bruno Bartoletti, Lorin Maazel, Gabor Otvos, Renato Palumbo.

Svolge intensa attività concertistica e didattica.