Stefano Seghedoni

Direttore d’Orchestra

Stefano Seghedoni

E’ nato a Modena nel 1970 e si è diplomato in Composizione e Direzione d’orchestra presso l’Istituto Musicale Pareggiato “O. Vecchi” di Modena e il Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna sotto la guida dei Maestri Cristina Landuzzi e Nicola Evangelisti per la Composizione e dei Maestri Giancarlo Andretta, Pietro Veneri e Paolo Arrivabeni per la Direzione d’orchestra. Ha seguito inoltre corsi di perfezionamento con i Maestri G. Indulti, R. Cognazzo, G. Ligeti, G. Petrassi, A. Solbiati, A. Guarneri, E. Morricone e F. Donatoni e, grazie all’incontro con il Maestro Carlo Felice Cillario ha approfondito lo studio del repertorio lirico italiano. Come direttore d’orchestra ha diretto in numerosi teatri e festival di città italiane ed estere: Opera House di Seoul e Concert Hall del SEOUL ARTS CENTER (Corea del sud), Odyssey Arena (Belfast) the O2 (Dublino), Tchaikovsky Concert Hall (Mosca), Teatro dell’Opera di Novosibirsk, Teatro Bolshoi di Krasnojarsk, Innenhof der Residenz (Munchen), Podium Theater (Dudingen –CH), Brest (Bielorussia) (Teatro della musica e della prosa), Kharkov (Ukraina) (Sala della Filarmonica), Novi Sad (Serbia) (Teatro Nazionale), Modena (Teatro Comunale “Luciano Pavarotti”), Città di Castello (Festival delle Nazioni 2005), Ferrara (Teatro Nuovo), , Orvieto (Teatro Mancinelli), Parma (Auditorium Paganini), Aosta (Teatro Romano), Bologna (Teatro Manzoni), Bolzano (Auditorium Monteverdi), Bressanone (Forum di Bressanone), Repubblica di San Marino (Teatro Titano), Spoleto (Teatro Nuovo) (PG), ecc..; collaborando con diverse orchestre, tra le quali: Seoul Philharmonic Orchestra, Prime Philharmonic Orchestra (Seoul), Mostly Philharmonic Orchestra (Seoul), Orchestra Sinfonica della Vojvodina (Serbia), Orchestra e coro del Teatro Nazionale Serbo di Novi Sad, Orchestra e coro del Teatro dell’Opera di Kharkov (Ucraina), Orchestra Filarmonica di Kharkov (Ucraina), Filarmonica regionale di Brest (Bielorussia), Orchestra Filarmonica di Nizza (Principato di Monaco), Orchestra Sinfonica della Fondazione “Arturo Toscanini”, Orchestra Sinofnica e Coro “Europa Musica” di Roma, Orchestra da Camera del Teatro Comunale di Modena, I Solisti di Perugia, I Musici di Parma, Orchestra Sinfonica di Sanremo, Orchestra Filarmonica Italiana, Orchestra Sinfonica “G. Rossini” di Pesaro, ecc.
Come compositore ha ottenuto riconoscimenti in importanti festivals e concorsi (Di Nuovo Musica – 1997, Premio Valentino Bucchi, Premio “Fedora”). Nel mese di settembre del 2005 gli è stato commissionato un “Gloria” per baritono, coro ed orchestra per il concerto celebrativo dei 60 anni dell’autonomia valdostana, che è stato da lui diretto a capo dell’Orchestra Sinfonica Regionale della Valle d’Aosta e del coro regionale “Emile Chanoux”. Nell’ottobre del 2005 ha debuttato al Teatro Piccolo Regio di Torino dirigendo la prima mondiale della sua opera in un atto “Alice” riscuotendo un enorme successo. Durante l’anno successivo l’opera è stata ripresa ed incisa per la IDYLLIUM Music publishing di Milano. Nel 2006 gli è stato commissionato dal TAJJ Quartet di Novi Sad (Serbia) “Five miniatures for string quartet” e da loro inciso per la IDYLLIUM Music Publishing. Nel mese di Marzo del 2010 è stata eseguita a Verbania la sua nuova opera “Gelsomino nel paese dei Bugiardi”, quale opera vincitrice del concorso internazionale di composizione “Premio Fedora”.